Attentato a San Pietroburgo – L’attentatore sarebbe un giovane kirghiso di nazionalità russa

Buona la prima, martedì 4 aprile alle 18.13

Akbarjon Djalilov

Martedì 4 aprile, a Buona la Prima, alle 18.13 su inBlu:

La prima pagina de Il Corriere della Sera; Enrico Caiano, caporedattore centrale

La prima pagina de Il Mattino di Napoli; Francesco De Core, caporedattore centrale

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

Attentato a San Pietroburgo – L’attentatore sarebbe un giovane kirghiso di nazionalità russa. Sale il bilancio delle vittime

collegamento con Mosca, Fabrizio Dragosei corrispondente del Corriere della Sera

Sarebbe un kamikaze kirghiso il responsabile dell’attentato terroristico contro la metropolitana di San Pietroburgo, la seconda città della Russia, costato la vita ad almeno 14 persone.  Lo hanno indicato le autorità di Bishkek. Si tratterebbe di un ragazzo di 22 anni di nazionalità russa ma originario del paese dell’Asia centrale, Akbarjon Djalilov, nato a Osh nel 1995. Resta comunque il condizionale perché gli investigatori affermano che l’esplosione sarebbe stata causata da un uomo, i cui resti sono stati rinvenuti nel terzo vagone del treno della linea blu. L’identità dell’attentatore è stata individuata ma al momento non verrà diffusa per ragione investigative; collegamento con Mosca, Fabrizio Dragosei, corrispondente della Corriere della Sera

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone