InBlu Radio: nuovo palinsesto con maggiore offerta informativa

Il network delle radio cattoliche italiane della Cei presenta stagione 2016/2017  

schede

Milano, 20 settembre 2016 – Una maggiore offerta informativa, più musica e programmi d’approfondimento religioso. InBlu Radio, network delle radio cattoliche italiane, della Conferenza episcopale italiana presenta la nuova stagione 2016/2017.

Il nuovo palinsesto, oltre alle edizioni del Giornale Radio ad ogni ora (dalle 7 alle 19, da lunedì a venerdì. Il sabato alle 7, 9, 11, 13, 18) prevede un rafforzamento della fascia informativa del mattino, affidando ai giornalisti Chiara Placenti (dal lunedì al venerdì) e Ugo Scali (il sabato) la conduzione di ‘Buongiorno InBlu’ diverso, fondato sul meccanismo ‘musica e notizie’ con una voce guida giornalistica. In questo modo l’offerta di InBlu sarà più competitiva rispetto ai grandi network. Un’altra novità riguarda il varo di un programma di musica e di storia della musica ‘Storie di note’ condotto da Gianni De Berardinis fra le 18.36 e le 19.30.

Una nuova rubrica sulle bufale del web sarà affidata a Paolo Attivissimo, mentre la rubrica sull’arte sarà nuovamente affidata al professore Flavio Caroli. Tra le nuove proposte anche ‘Atlante’, un settimanale di approfondimento sugli Esteri, ‘Il portone di Bronzo’, programma sui segreti del Vaticano e ‘Radio libera tutti’ l’appuntamento di Daniela Lami con i ragazzi dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù (che affianca quello con i bambini in ‘Tana libera tutti’) un vero e proprio laboratorio su come si fa la radio.
Confermate le rubriche come ‘Lo Sport’, ‘L’economia’, ‘
Un libro in tre minuti’ di Piero Dorfles, ‘Un film in tre minuti’ del Prefetto della Segreteria per le Comunicazioni della Santa Sede, mons. Dario Viganò e ‘In tre minuti un’opera lirica di Pierachille Dolfini. Tra i programmi storici della cultura e dell’intrattenimento ‘Mattinata InBlu’, ‘Cosa c’è di buono’, ‘Virgolette’, ‘C’è sempre una canzone’, ‘Hungry Hearts’, ‘Playlist InBlu’, ‘Gimme Five’, ‘Cosa succede in città’, ‘InBlu Classica’, ‘A tempo di musica’. Sul fronte dell’informazione tornano ‘Piazza InBlu’, ‘Ecclesia’, ‘Pomeriggio InBlu’, ‘Buona la prima’. Infine tra i programmi religiosi, oltre la messa e l’Angelus, ‘La biblioteca di Gerusalemme’, ‘Pastori, incontri con i vescovi italiani’.

 

Investire energie e professionalità per una tv e una radio di qualità, e spendersi, attraverso una comunicazione pensata per costruire un mondo meno cinico e baro”. Lo ha affermato il Segretario Generale della Conferenza episcopale italiana, mons. Nunzio Galantino, intervenuto alla presentazione del palinsesto 2016/17 di Tv2000 e InBlu Radio, tenutasi stamane all’Università Cattolica di Milano.
Mons. Galantino ha valorizzato l’ attenzione a “evitare ogni occasione di disgustoso spettacolo sul dolore; raccontare la vita vera della gente, una vita che merita sempre e merita di essere vissuta fino in fondo, anche se faticosa; smontare i luoghi comuni pigramente coltivati e riproposti, anche quelli sulla Chiesa italiana, con il solo scopo di addormentare le coscienze; realizzare una televisione che sappia spiegare quante potenzialità presenta questa tornante della storia, questo tempo bello in cui viviamo”.
Il Segretario generale della Cei ha poi rivolto “parole di gratitudine per chi ha fatto e per chi fa Tv2000 e InBlu Radio, luoghi in cui transitano messaggi positivi, non facilmente rintracciabili altrove”. Da qui l’invito a proseguire su questa linea, “raccontando il Vangelo senza occhi bigotti o affetti da insopportabile strabismo. E’ importante avere una tv e una radio che affrontano la vita di ogni giorno senza far leva sulla paura, evitando banalizzazioni, aiutando il pubblico a districarsi nella matassa dei messaggi che ci arrivano ogni giorno”.

 

“Sono davvero tante le cose da dire – ha detto il Direttore di Rete, Paolo Ruffiniper presentare la nuova stagione di Tv2000 e di InBlu Radio. Le conferme dei progetti che ci hanno fatto crescere. Le novità di palinsesto che sarebbe sbagliato dire si aggiungono, perché invece si integrano. Il grazie che dobbiamo ad Alessandro Sortino, ideatore di così tanti nostri format, oggi impegnato in un’altra avventura per la quale gli auguriamo ogni successo. I nuovi programmi. I nuovi film. I nuovi volti. Le nuove voci. I nuovi siti. Le nuove app. L’elenco aggiornato dei protagonisti della televisione, del cinema, della cultura che hanno scelto Tv2000 e InBlu Radio per la qualità che ostinatamente ricercano. Ma ciò che è importante sottolineare viene prima e va al di là di ogni conferma e di ogni novità. E’ quel che lega tutto questo insieme, e costruisce una offerta inconfondibile per gli oltre tre milioni di italiani che ogni giorno si sintonizzano su Tv2000 collocandola fra le prime 10 televisioni italiane per permanenza media. E’ ciò che rende unico e grande il circuito InBlu. E’ il modo diverso di intendere lo share. La condivisione. Non un numero che misura una massa ma la pienezza, la qualità, l’unicità di una condivisione; ciò che dà senso al nostro lavoro e quindi anche al tempo trascorso insieme da chi a noi si unisce attraverso la tv”.

Il livello degli ascolti, la permanenza sul nostro canale, il lavoro di squadra – ha sottolineato il Direttore Generale, Lorenzo Serra – sono la base del significativo aumento di pubblicità: +65% dei primi 9 mesi del 2016 rispetto all’analogo periodo del 2015. Abbiamo chiesto di essere riconosciuti per quello che siamo riscontrando l’attenzione e la fiducia delle aziende che hanno investito su di noi. Cresciamo in tecnologia, per questo stiamo rinforzando e consolidando la nostra struttura ed i nostri partner. Rivolgiamo grande attenzione al cliente operando con proposte su tutti e quattro i segmenti: tv, radio, web, social. Negli ultimi mesi abbiamo anche allargato la nostra visibilità grazie a ‘Tv2000 Italia’, il progetto di trasmissione e diffusione del palinsesto di Tv2000 alle comunità di lingua italiana in Oceania, Nord America (Canada e Stati Uniti) e America Latina. Un palinsesto appositamente costruito per gli italiani all’estero utilizzando i contenuti che l’emittente manda in onda a livello nazionale”.

“Il tratto dell’ informazione di Tv2000 e InBlu Radio – ha aggiunto il Direttore dell’Informazione, Lucio Brunellista nel suo stile garbato e nell’ affidabilità delle notizie. Uno spazio particolare trovano sempre l’attività del Papa, i temi di servizio per i cittadini, i conflitti dimenticati, le storie positive. Tra le novità di questa stagione la nuova edizione del Tg di Tv2000. Sarà la terza edizione del nostro notiziario e inizierà alle 20.30. Si aggiunge alle due edizioni già esistenti e che saranno conservate, quella delle 12 e quella delle 18.30. La decisione è nata su incoraggiamento dell’editore e su sollecitazione di tanti telespettatori che per motivi legati all’orario di lavoro lamentavano di non poter seguire l’informazione di Tv2000. La redazione affronta con convinzione e generosità questa nuova avventura. Senza la presunzione di poter sfidare i colossi dell’ informazione serale ma con la coscienza di poter dare una nostra impronta al racconto dei fatti del giorno. Daremo spazio alla giornata del Papa, non per dovere confessionale o istituzionale: perché spesso sono le parole e i gesti più interessanti che restano a fine giornata. Ma parleremo di tutto. Politica, cronaca, economia, esteri, cultura. Con il nostro sguardo che rifugge il teatrino della politica”.