#Terremoto: il racconto del vice priore del monastero di Norcia e la storia di un giovane aquilano

Crollano le mura ma non crolla quello in cui crediamo, per questo non ce ne andremo. Lo assicurano i benedettini che al momento vivono in un monastero a pochi chilometri dal borgo devastato dal sisma. Padre Benedict Nivakoff, newyorkese, a Norcia da 16 anni è vicepriore del monastero distrutto dal sisma.

Giovane aquilano, terremotato nel sisma del 2009, da allora ha dato vita e guida un gruppo di giovani volontari che si mobilita per aiutare i terremotati in diverse zone d’Italia. Due mesi fa è stato ad Amatrice, domenica al momento del sisma si trovava a Camerino dove studia. Nonostante le difficoltà e la paura con gli amici è andato a supportare le persone rimaste nelle frazioni senza assistenza. Francesco De Santis.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone