Le conseguenze del voto – il leader del M5s Luigi Di Maio cancella il confronto tv con Matteo Renzi (Pd), “non è più lui il mio competitor”

BUONA LA PRIMA, LUNEDì 6 Novembre, ALLE 18.13

Lunedì 6 novembre, a Buona la Prima

La prima pagina di Avvenire; Marco Tarquinio, direttore

I titoli di tg2000, edizioni delle 18.30 e delle 20.30; Amerigo Vecchiarelli, caporedattore, in studio

Le conseguenze del voto – il leader dei 5stelle Luigi Di Maio cancella il confronto tv con il segretario del Pd Matteo Renzi affermando che non è più lui il suo competitor. E’ il primo smottamento politico dopo i risultati del voto in Sicilia che vede in testa il centro-destra guidato da Nello Musumeci, seguito dal candidato 5stelle Giancarlo Cancelleri e, con notevole distacco, da Fabrizio Micari, centro-sinistra.  46,7 è il dato di affluenza alle urne. Il Movimento 5stelle è il partito più votato nell’isola, mentre il Pd si fermerebbe all’11% (Forza Italia al 13%). E proprio nel centro-sinistra si scatenano polemiche e rese dei conti con il presidente del Senato Grasso che ritiene patetico attribuire alla sua mancata candidatura la sconfitta del Pd, dopo le accuse di ieri di Davide Faraone (“Micari ha avuto il coraggio che Grasso non ha avuto”). A Ostia dove 2 elettori su 3 non hanno votato, si andrà al ballottaggio tra 5stelle e centrodestra;  Enrico Bellavia, caposervizio di Repubblica, autore di diversi libri su Sicilia e Cosa Nostra

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone