La condanna di Ratko Mladic – Il tribunale penale internazionale dell’Aja per i crimini nella ex Jugoslavia (Tpi) ha condannato all’ergastolo l’ex comandante dell’esercito serbo bosniaco

BUONA LA PRIMA, Mercoledì 22 novembre, ALLE 18.13

Mercoledì 22 novembre, a Buona la Prima

La prima pagina de La Repubblica; collegamento con il desk centrale, Tiziana Testa, vicecaporedattore

La prima pagina de Il Messaggero; collegamento con il desk della cronaca di Roma, Michele Galvani

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

La condanna di Ratko Mladic – Il tribunale penale internazionale dell’Aja per i crimini nella ex Jugoslavia (Tpi) ha condannato all’ergastolo, in primo grado, l’ex comandante dell’esercito serbo bosniaco, per genocidio e crimini di guerra e contro l’umanità perpetrati durante la guerra in Bosnia (1992-95). A Sarajevo  Mladic portò avanti l’assedio della città con una campagna  micidiale di bombardamenti e cecchini e a Srebrenica fu responsabile di un vero e proprio genocidio contro la popolazione musulmano-bosniaca. La sentenza fornisce giustizia dopo oltre 20 anni alle decine di migliaia di vittime del conflitto armato della prima metà degli anni Novanta in Bosnia ed Erzegovina. Il Tpi ha riconosciuto Mladic colpevole di 10 imputazioni su 11. Gli avvocati di Mladic hanno annunciato ricorso; Alberto Bobbio, inviato di Famiglia Cristiana e autore di ‘Truccarsi a Sarajevo’

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone