Banche, M. Marino a inBlu Radio: “Risultato finale condizionato da campagna elettorale”

Vice presidente Commissione banche a inBlu, la radio della Cei: “Servono più poteri a Bankitalia, non ha la stessa forza della Magistratura”.

intervista di Chiara Placenti:

Roma, 31 gennaio 2018. “Nell’ultimo ufficio di presidenza abbiamo provato a non ragionare sul passato perché i giudizi sul passato avrebbero potuto condizionare il risultato finale. Abbiamo dunque ragionato sul futuro e sulle proposte per poi arrivare ad un documento unitario. Ma qualche giorno fa temo siano scattati ragionamenti più in linea con la campagna elettorale che con il lavoro della Commissione”. Lo ha detto il vice presidente della Commissione d’inchiesta sulle banche, Mauro Marino, in un’intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei. commentando la relazione finale approvata ieri.
Il clima da campagna elettorale, ha proseguito Marino, “ha portato prima ‘Liberi e uguali’ e poi M5S a dire che non avrebbero condiviso la relazione. A quel punto si è staccata anche Forza Italia. Dato che l’obiettivo era quello della tutela del risparmiatore se ci fosse stata l’approvazione all’unanimità forse la proposta sarebbe stata più forte. Ma già il fatto di avere ottenuto un risultato di maggioranza chiaro è importante”.
Marino ha infine evidenziato le proposte per migliorare il sistema bancario italiano: “Bisogna dare più poteri a Bankitalia perché quando si rivolge ad una banca deve prendere atto di quello che le viene detto, non ha certo il potere della Magistratura. Rendere più incisivi quei poteri significa rendere più incisiva l’azione stessa di Bankitalia”.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone