Rapporto Amnesty – Emerge il tema dell’odio, dominante in molti Paesi

BUONA LA PRIMA, Giovedì 22 febbraio, alle 18.13

Amnesty InternationalGiovedì 22 febbraio, a Buona la Prima

La prima pagina de Il Sole 24 Ore, Mauro Meazza, caporedattore centrale

La prima pagina de Il Messaggero; collegamento con il desk della cronaca di Roma, Michele Galvani

Giuseppe Caporaso in studio per Attenti al Lupo, in onda alle 19 su TV2000

Rapporto Amnesty – Emerge il tema dell’odio, dominante in molti Paesi. Il discorso di odio avvelena oggi la vita pubblica, la convivenza civile in parecchi Paesi, fino ad arrivare al vero e proprio crimine di odio nei confronti di persone appartenenti a determinate categorie, perlopiù vulnerabili, strumentalmente presentate come un problema e una minaccia da eliminare. Nel rapporto  2018 si sottolinea ancora il  rischio concreto di arrivare a una sorta di normalizzazione delle discriminazioni massicce nei confronti di gruppi di persone minoritari ed emarginati. Nel 2017 sono stati uccisi almeno 312 attivisti e imprigionati 262 giornalisti;  Gianni Rufini, direttore generale Amnesty Italia

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone