Pd, Bettini: “Serve padre accogliente ma severo. Qui fanno un casino che la metà basta”

Buongiorno InBlu

L’europarlamentare, deciso a restituire la tessera, a inBlu, la radio della Cei: “E’ inaccettabile vedere storia partito immiserirsi. Renzi lasci libera la sinistra di fare qualcosa di meglio”.

intervista di Chiara Placenti:

Roma, 9 aprile 2018. “Nel Pd ci vorrebbe la figura di un padre accogliente ma severo. Qui i ragazzi della famiglia fanno un casino che la metà basta. Ma oltre a un padre ci vorrebbe anche un cambiamento di linea politica”. Lo ha detto Goffredo Bettini dirigente Pd, europarlamentare, in un’intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei. Bettini aveva espresso l’intenzione di non rinnovare la tessera del Partito democratico.
“Sono molto preoccupato – ha aggiunto Bettini – della debolezza del Pd. Vedere la conclusione di una storia immiserirsi fino a questo punto per me è inaccettabile. Serve una svolta non si possono covare solo odi. Se il partito deve continuare ad essere questa roba qua, di che partito parliamo ? allora è meglio dividersi. Se Renzi vuole costruirsi un partito alla Macron lo faccia liberamente e lasci libera la sinistra di tentare di fare qualcosa di meglio”.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone