“I colori maturano la notte. Confessioni di una diversa Alda Merini”

Cosa succede in città

Al Teatro della Visitazione di Roma, domani 9 maggio c’è l’anteprima di uno spettacolo dedicato ad Alda Merini, “I colori maturano la notte. Confessioni di una diversa Alda Merini”: Marzia Ercolani ha ideato lo spettacolo, lo ha interpretato e diretto, rendendo omaggio ad una grande figura della poesia del nostro novecento, che, pur nelle tragedie e nei dolori che l’hanno attraversata, ha saputo conservare ironia, attaccamento alla vita e perfino allegria. Ma è anche l’occasione per fare il punto sulle condizioni dei centri per malattie mentali, prima della legge Basaglia.

Di tutt’altro segno è lo spettacolo teatrale di cui ci parla Laura Curino, autrice e protagonista di “Santa Impresa”, in scena il 9 e 10 maggio allo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro di Milano: un progetto che mette in scena l’ardua impresa di “raccontare il bene”, attraverso la rappresentazione della vita di donne e uomini straordinari, che scelsero di impegnarsi a favore di poveri e disagiati. Siamo in Piemonte, negli anni a cavallo tra il 1811 e il 1888, periodo in cui hanno vissuto ed operato Giovanni Bosco,   Giuseppe Cafasso, Giulia di Barolo, Giuseppe Cottolengo, Leonardo Murialdo, Francesco Faà di Bruno

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone