Buona la Prima: Economia – Ue. Per l’Italia rischi stress di bilancio a medio termine, il debito pesa sul lungo periodo. Bankitalia, M5S: non ha vigilato.

12 febbraio 2019

12 febbraio 2019 – Ue: per l’Italia rischi stress di bilancio a medio termine, il debito pesa sul lungo periodo. Lo scrive la Commissione europea nel rapporto sulla sostenibilità 2018 discusso all’Ecofin. Nel breve termine (un anno), invece, non c’è un rischio significativo, secondo la Commissione, ma ci sono vulnerabilità, perché il Paese è esposto a cambiamenti improvvisi della percezione dei mercati, alla luce dei bisogni finanziari del governo ancora grandi. Continuano intanto le polemiche sul cambio dei vertici di Bankitalia, responsabile, secondo il M5S del fallimento della vigilanza negli ultimi anni. Sotto accusa i ’salvataggi’ di quattro banche popolari, delle due banche venete e di Mps, mentre, sempre secondo i Cinque Stelle,  anche Carige veniva spolpata e gli azionisti di fatto azzerati. Il tutto senza l’intervento tempestivo di Bankitalia e Consob nel caso di vendite scorrette alla clientela o nel caso di operazioni di investimento pericolose da parte delle banche. Il M5S ricorda poi che vigilare sul sistema finanziario nazionale è ormai il compito fondamentale che deve svolgere Banca d’Italia, dato che la politica monetaria è passata da molto tempo alla Bce; Dino Pesole, editorialista Sole 24 Ore e autore del libro-intervista a Pier Carlo Padoan ‘Il sentiero stretto….e oltre’. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi le notizie in primo piano dell’agenzia Askanews con Caterina Parise, caporedattore, e la prima pagina de Il Messaggero, con Michele Galvani, del desk della cronaca di Roma.

 

 

 
Download