Buona la prima – Caso Siri, Di Maio mette la parola fine: “Vicenda chiusa, noi maggioranza in Cdm”

3 maggio 2019

3 maggio 2019 – La decisione del premier Conte di estromettere il sottosegretario leghista Armando Siri dal governo è “di buon senso ed è una scelta a tutela dei cittadini”, e il caso può ritenersi chiuso. Così il vicepremier Di Maio, che spera non si arrivi a un voto e non crede che la Lega farebbe cadere il governo. Le affermazioni dopo che Salvini era intervenuto dicendo di non avere tempo ’per beghe e polemiche’, e invitando il premier Conte a sfidarlo ’sulle tasse, su qualcosa che interessa gli italiani’. Dal M5s, intanto, il pressing perché l’esponente del Carroccio si dimetta dal governo prima della riunione a Palazzo Chigi. Il sottosegretario alla presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti si dice tranquillo sulla possibilità che dopo Siri tocchi a lui dimettersi. Federico Arata,  figlio dell’imprenditore Paolo Arata, indagato per corruzione insieme al sottosegretario al ministero dei Trasporti Siri, è stato assunto a palazzo Chigi da Giorgetti. Focus con Dino Martirano, giornalista parlamentare del Corriere della Sera. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina del Corriere della Sera con Carlo Baroni, caporedattore centrale, e la prima pagina de La Sicilia, con Antonello Piraneo, direttore.

Download