Virus cinese, si alza l’allerta anche in Europa

INBLU NOTIZIE

22 gennaio 2020 Cresce l’allerta per il coronavirus partito dalla Cina dove ha colpito 400 persone e causato 9 morti. Casi registrati in Giappone, a Taiwan, in Thailandia, in Corea del Sud, a Hong Kong e negli Stati Uniti. Il rischio che il virus possa arrivare in Europa passa da basso a moderato, fanno sapere le autorità sanitarie. Il servizio di Raffaella Frullone

Download

 

21 gennaio 2020 Sei le vittime in Cina a causa della polmonite virale provocata da un nuovo ceppo di coronavirus simile alla Sars. 291 i casi confermati dalle autorità di Pechino ma ci sono casi anche in Giappone, Corea del Sud, Thailandia. Oggi a Taiwan una donna è risultata positiva, un uomo è in isolamento in Australia. Convocata dall’Oms domani a Ginevra una riunione di urgenza. Sentiamo Fabrizio Pregliasco, virologo, dell’Università degli Studi di Milano al microfono di Antonella Mazza Teruel

Download