Buona la prima
Petrolmafie – Gratteri: solo con le intercettazioni abbiamo bloccato frodi e riciclaggio per milioni di euro

9 aprile 2021 – “L’operazione congiunta dimostra come barriere, steccati, confini sono un problema degli Stati e delle procedure. Le mafie non hanno di questi problemi ma sono presenti dove c’è da gestire denaro e potere”. Così il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri ha sintetizzato l’operazione Petrolmafie Spa che ha portato al sequestro di beni per un miliardo di euro e all’esecuzione di una settantina di misure cautelari. “Siamo riusciti a superare questo gap, che fortunatamente esiste essendo in democrazia – ha aggiunto – perché contestualmente 4 Procure si sono trovate ad indagare sullo stesso oggetto che un indagato, intercettato, dice ’ci sta fruttando più della droga’. Il filone di Catanzaro è un seguito di Rinascita Scott, è uno degli aspetti del riciclaggio della famiglia Mancuso di Limbadi ed è stata condotta dal Ros dei carabinieri e della Guardia di finanza”. Focus con Nicola Gratteri, procuratore di Catanzaro. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina di Avvenire con Andrea Lavazza, caporedattore centrale, e la prima pagina de la Gazzetta del Sud, con Paolo Cuomo, caporedattore.

Download