Il territorio parla
Cagliari: la protesta dei lavoratori del Porto Canale; Udine: ricerca sulla sindrome post-Covid; Brindisi: riapre Forte a Mare restaurato

3 giugno 2021

Il primo collegamento de Il Territorio parla, condotto da Federica Margaritora, dal lunedì al venerdì alle 16.20, è con Roberto Comparetti, di radio Kalaritana.
Non solo i lavoratori di Air Italy, in Sardegna protestano anche i lavoratori del porto Canale di Cagliari, 200 persone sono senza lavoro e prospettive. Quelle che invece si aprono sul fronte turistico per l’isola, che è in zona bianca e si aspetta 10 milioni di arrivi per i mesi estivi.
Nuovo sit-in dei lavoratori del Porto industriale di Cagliari davanti a Villa Devoto, sede di rappresentanza della Presidenza della Regione. “Chiediamo di essere ricevuti dal presidente Solinas in quanto riteniamo necessaria l’attenzione della massima carica istituzionale nella vertenza del Porto Industriale più importante della Sardegna”, spiega il segretario generale della Uiltrasporti sarda William Zonca. I sindacati chiedono il sostegno del governatore per la costituzione dell’Agenzia dei lavoratori per il Transhipment, con lo stesso trattamento e gli stessi sostegni messi in campo nelle altre regioni. Le parole di Zonca.
Il secondo collegamento è con Alvise Renier, Radio Spazio 103 Udine. Di recente l’ospedale di Udine ha presentato uno studio condotto su 500 pazienti che hanno avuto il Covid e hanno sofferto della cosiddetta “sindrome” post-Covid, ovvero a distanza di mesi hanno avuto sintomi particolari, come problemi respiratori o dermatologici, lievi o anche più seri. Le parole di Carlo Tascini, primario della clinica di malattie infettive all’ospedale di Udine. Alla luce di questi studi si conferma l’importanza della vaccinazione (ad avere una sindrome post-covid più acuta è chi si è ammalato in forma grave e il vaccino riduce il rischio di ospedalizzazione e di sintomi gravi).
Il terzo collegamento è con Annachiara Guadalupi, di Radio Frate Sole, Brindisi. Riapre Forte a mare. L’antico castello esterno al porto
Sorge in mezzo al mare, all’ingresso del porto di Brindisi sull’isola di Sant’Andrea. Le sue pareti esterne cambiano colore dall’alba al tramonto. Dopo due anni di ristrutturazione riapre il castello di Forte a Mare. Una nuova inaugurazione per il castello Alfonsino che torna a essere fruibile ai visitatori. Per il momento solo con visite guidate. Le parole del sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.
Un’antica fortezza nata contro gli attacchi via mare dei turchi e dei veneziani. Realizzata dagli aragonesi nel 1558 e ampliata successivamente dagli spagnoli. Unica nel suo genere con all’interno una darsena che fa da porto interno. È stata ristrutturata per la seconda volta grazie ai fondi del ministero della Cultura.

Download