Scuola, sindaco S. Maria Vico su aggressione 17enne a prof: “Giovani imitano serie ‘Gomorra’, va eliminata”

INTERVISTA A INBLU RADIO

Andrea Pirozzi a InBlu, la radio della Cei, su aggressione 17enne alla prof: “Mia cittadina tranquilla colpita da grave episodio. Giovane maturo per capire che non si entra a scuola con coltello: è stato atto premeditato. La docente sta meglio”.
 
intervista di Chiara Placenti
 
scuola vacanzeRoma, 2 febbraio 2018. “Dovremmo assumerci la responsabilità nell’eliminare la serie tv ‘Gomorra’ che non fa bene al nostro Paese”. Lo ha detto il sindaco di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi, in un’ intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei, commentando l’aggressione avvenuta nella scuola della sua città, in provincia di Caserta, dove un 17enne ha sfregiato con un coltello la professoressa d’italiano.
“Farò un appello – ha aggiunto il sindaco – a tutti i colleghi sindaci e alle istituzioni. Dobbiamo impartire un modello di vita diversa. La serie tv ‘Gomorra’ non dà il buon esempio ai nostri giovani in quanto esalta solo la negatività non facendo emergere le persone perbene. E i giovani sono portati all’emulazione di questi fatti. Tutto questo è preoccupante”.

“La mia tranquilla cittadina – ha proseguito il sindaco – è stata colpita da un grave episodio. Ieri è stata una brutta giornata per tutti noi. Un giovane 17enne è maturo per capire che a scuola non si va con un coltello in tasca. Per cui è sicuramente un atto premeditato”.

“Voglio fare i complimenti – ha concluso il sindaco – a tutti gli altri ragazzi dell’istituto che immediatamente hanno preso le distanze da questo atto, manifestando la solidarietà verso la professoressa. La docente sta meglio e stamane la incontrerò in ospedale. Questo istituto è un fiore all’occhiello e questo episodio veramente non ci voleva”.
Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone