“Novantadue. Falcone e Borsellino 20 anni dopo”

Cosa succede in città

Il 1992 è stato un anno cruciale e orribile per la nostra storia: tangentopoli, la fine della prima repubblica, la fine del lungo e spettacolare maxiprocesso a Cosa Nostra e, soprattutto, la morte di Falcone e Borsellino e degli uomini e donne della scorta furono alcuni tra gli eventi più drammatici di un anno oscuro. A quell’anno Claudio Fava, politico, giornalista, autore, ha dedicato un testo lucido, epico e di empatica umanità, “Novantadue. Falcone e Borsellino 20 anni dopo”, il racconto di due uomini abbandonati da uno stato che credevano di servire. Al Piccolo Eliseo di Roma fino al 6 maggio.


Incontriamo anche Maria Rosaria Omaggio, attrice, protagonista di “Le parole di Oriana in concerto”, un omaggio alla figura complessa e difficile della più grande giornalista italiana, Oriana Fallaci, a cui la Omaggio restituisce volto e voce, spigoli, fragilità e toscana ironia. Dal 4 al 6 maggio al Teatro Vittoria di Roma, nell’ambito della rassegna “Le donne erediteranno la terra”.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone