“La Cucina”

Cosa succede in città

Massimo Cagnina, attore, è uno dei circa 30 interpreti di “La Cucina”, la più rappresentata delle opere di Arnold Wesker. Fino a domenica 20 maggio, nella versione italiana  di Alessandra Serra e la regia di Valerio Binasco, lo spettacolo è in scena al Teatro Eliseo di Roma: una corale metafora della vita, che passa attraverso i rapporti tra cuochi, camerieri, lavapiatti, impegnati a mandare avanti la cucina di un ristorante, tra scontri, litigi, pregiudizi, passioni ed equilibri precari.

Torna al cinema Farnese di Roma, fino all’8 maggio, il Festival del Cinema Spagnolo, con attori, registi e scrittori a raccontare al pubblico romano le nuove tendenze, ma anche i capolavori del passato del cinema iberico. Tra gli altri, anche il celebrato film del ’77  di Luis Bunuel, “Quell’oscuro oggetto del desiderio” arriverà a Roma accompagnato dalla protagonista, Angela Molina.

 

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone