Buona la prima – Controfinanziaria: rapporto Sbilanciamoci! 2019: come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente.

27 novembre 2018

27 novembre 2018 – Torna il  Rapporto della campagna Sbilanciamoci!, a cui aderiscono 46 associazioni della società civile, laiche e cattoliche. Con una proposta articolata di legge di bilancio basata su una diversa idea di economia, di spesa pubblica, di modello di sviluppo. Secondo Sbilanciamoci! servono investimenti pubblici per consumi e produzioni legate alla green economy e ai nuovi bisogni sociali, capaci di produrre qualità sociale ed eguaglianza. Fondamentali le politiche redistributive che intacchino privilegi, rendite di posizione, ricchezze abnormi. Il welfare non è ritenuto un costo, ma un diritto ed  un investimento. Investimenti per una società più istruita, formata e sana, in grado di esprimere anche un’economia più innovativa e capace di futuro. La  contromanovra di bilancio della campagna è di 38,5 miliardi di euro a saldo zero, con 101 concrete e dettagliate, dalla tobin e digital tax alla rimodulazione in senso progressivo dell’Irpef, dal raddoppio degli investimenti pubblici all’aumento delle risorse per scuola e università. Approfondimento con Giulio Marcon, portavoce campagna Sbilanciamoci!. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che si sofferma sulle notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina del sito di Askanews, con Caterina Parise, caporedattore, e la prima pagina de Il Mattino di Napoli, con Francesco De Core, caporedattore centrale.

Download