Buona la prima – Campagna Abiti Puliti – I familiari delle vittime della fabbrica Ali Enterprises in Italia per chiedere giustizia

4 dicembre 2018

4 dicembre 2018 – Sono trascorsi 6 anni da quando, l’11 settembre del 2012, oltre 250 lavoratori sono morti in un incendio scoppiato nella fabbrica tessile di Karachi, in Pakistan. I familiari e i sopravvissuti  hanno ricevuto un indennizzo parziale ma vogliono giustizia anche da parte di RINA, il revisore italiano che ha rilasciato un certificato di sicurezza non veritiero e dal distributore tedesco KiK. Quello di Karachi non è stato un evento isolato: c’è stato il crollo del Rana Plaza a Savar, in Bangladesh, solo qualche  mese dopo. La campagna Abiti Puliti, che sostiene i lavoratori della A. E., sottolinea che occorre migliorare il monitoraggio delle filiere con controlli pubblici, quanto mai necessari in filiere complesse come quelle create a seguito di decenni di delocalizzazione. Fondamentale, poi, verificare la catena dei fornitori e dei subfornitori, per permettere ai consumatori di sapere e di poter scegliere un sistema diverso. Approfondimento con  Deborah Lucchetti, coordinatrice campagna Abiti Puliti. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che si sofferma sulle notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina del sito online del Corriere della Sera, Corrriere.it, con Cristina Argento, del desk centrale, e la prima pagina de Il Mattino di Napoli, con Francesco De Core, caporedattore centrale.

Download