Buona la Prima: Soyalism. Quattro multinazionali controllano il mercato della soia, in crescita come mangime per suini. L’enorme business nel docufilm di Stefano Liberti e Enrico Parenti.

9 gennaio 2019

9 gennaio 2019 – Verrà presentato a Roma, venerdì prossimo, il nuovo documentario di Stefano Liberti e Enrico Parenti, ‘Soyalism’, selezionato  e presentato in anteprima mondiale il 18 novembre 2018 a IDFA (Il Festival internazionale del documentario di Amsterdam). Dal film emerge come in un mondo sempre più sovrappopolato e in preda ai cambiamenti climatici, il controllo della produzione dei beni alimentari è diventato un enorme business per una manciata di poche gigantesche aziende. Seguendo la filiera di produzione industriale della carne di maiale, dalla Cina al Brasile passando per Stati Uniti e Mozambico, il documentario descrive l’enorme movimento di concentrazione di potere nelle mani di queste ditte, che sta mettendo fuori mercato centinaia di migliaia di piccoli produttori e trasformando in modo permanente paesaggi interi. A partire dai mega-allevamenti intensivi in Cina fino alla foresta amazzonica minacciata dalle coltivazioni di soia sviluppate per nutrire animali confinati in capannoni dall’altra parte del mondo, questo processo sta pregiudicando gli equilibri sociali e ambientali del pianeta. Focus con Stefano Liberti, giornalista e filmmaker. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina de la Repubblica con Laura Pertici, del desk centrale e la prima pagina de Il Centro, con Lorenzo Colantonio, del desk centrale.

Download