Buona la prima – Svolta in Sudan: Bashir deposto dopo 30 anni dall’esercito. L’opposizione non vuole un consiglio militare transitorio

11 aprile 2019

11 aprile 2019 – Sudan – Il presidente Omar al-Bashir è stato costretto a dimettersi dall’esercito dopo 30 anni di potere autocratico. Oltre cento uomini del suo entourage sarebbero stati arrestati mentre il presidente si troverebbe agli arresti domiciliari. Ci sarebbero consultazioni in corso per creare un consiglio militare di transizione, mentre i detenuti politici sarebbero stati tutti liberati.
L’Alleanza dei partiti dell’opposizione sudanese – Alleanza delle forze di consenso nazionale – ha però avvertito che non accetterà mai la sostituzione di un regime militare con un altro regime militare. Il gruppo che comprende il principale partito di opposizione del paese, Umma, guidato dall’ex premier, Sadiq al-Mahdi, ha dichiarato che qualsiasi scenario che vedrà il mantenimento al potere dell’esercito è inaccettabile. Anche l’Associazione dei professionisti sudanesi (Spa), che ha organizzato le proteste degli ultimi mesi contro il governo ha dichiarato di “non accettare alternative alle dimissioni complete del regime e la consegna del potere a un governo di transizione civile”. Focus con Bruna Sironi, cooperante e giornalista, collabora da Nairobi con Nigrizia. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina de Il Foglio con il direttore, Claudio Cerasa, e la prima pagina de Il Centro con il direttore, Luigi Vicinanza.

Download