Chiesa e comunità
Rifugiati e libertà religiosa nel mondo, presentati i rapporti annuali del Centro Astalli e di Aiuto alla Chiesa che soffre

 Nel 2020 gli arrivi via mare di migranti in Italia sono stati 34mila, in aumento dopo due anni di diminuzione, a prova che “per molti migranti forzati la pandemia non è il peggiore dei mali da affrontare”. E’ uno degli elementi che emerge dal Rapporto annuale 2021 del Centro Astalli presentato stamani. A Chiesa e comunità l’intervista a padre Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli, sui principali contenuti del rapporto e la testimonianza di Moussa Modibo Camara, rifugiato dal Mali. Nella puntata, condotta da Giorgia Bresciani, anche il XV Rapporto sulla libertà religiosa nel mondo, presentato sempre stamani, con l’intervista al direttore di Acs, Alessandro Monteduro. Infine il messaggio di ortodossi, cattolici ed evangelici in Italia per i vent’anni dalla Charta OEcumenica, giovedì 22 aprile

Download