Chiesa e Comunità
Giornata del malato, il Papa: non sempre accesso a cure

12 gennaio 2020

“Agli anziani, ai più deboli e vulnerabili non sempre è garantito l’accesso alle cure, e non sempre lo è in maniera equa. Questo dipende dalle scelte politiche, dal modo di amministrare le risorse e dall’impegno di coloro che rivestono ruoli di responsabilità. Investire risorse nella cura e nell’assistenza delle persone malate è una priorità legata al principio che la salute è un bene comune primario”: lo scrive il papa nel Messaggio per la Giornata mondiale del malato del prossimo febbraio. Notizia in prima pagina in Chiesa e comunità di martedì 12 gennaio nella quale Alessandra Giacomucci in studio ha approfondito la decisione del Pontefice di modificare il canone 230 del Codice di diritto canonico con il Motu proprio Spiritus Domini aprendo così anche alle donne come a tutti i battezzati i ministeri del lettorato e dell’accolitato in forma stabile e istituzionalizzata con un apposito mandato. A parlarne monsignor Angelo Lameri, che insegna liturgia alla Pontificia università lateranense e Ina Siviglia, docente di antropologia teologica alla Facoltà teologica di Sicilia.

Download

 

Dal lunedì al sabato ore 12.03