Il territorio parla
Toscana, Avis: donate, serve sangue; FVG: nuovo software per impatto eventi culturali; Bari: con il Kursaal Santalucia si completa il ‘miglio dei teatri’

22 giugno 2021

Il primo collegamento de Il territorio parla, condotto da Federica Margaritora, dal lunedì al venerdì alle 16.20, è con Giovanni Ciappelli, di radio Toscana. Un appello ad uno sforzo ulteriore da parte dei donatori e dei potenziali donatori perché serve più sangue, anche nel periodo estivo soprattutto dopo l’emergenza Covid. A lanciarlo Avis regionale Toscana in considerazione della situazione delle scorte disponibili e anche dopo una serie di polemiche sui social network in queste ultime ore sulla donazione di sangue. Le parole di Luigi Conte, presidente Avis Firenze. Sul fronte culturale, invece, buone notizie. Infatti, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt è stato protagonista negli ultimi mesi di una sorta di “grand tour” in varie località della Toscana per individuare nuovi spazi espositivi: l’idea dei cosiddetti “Uffizi diffusi” prevede di trasferire in sedi di particolare rilievo artistico presenti in Toscana opere spesso non disponibili al pubblico perché conservate nei magazzini del museo. Oggi è stata presentata la prima iniziativa, denominata “Terre degli Uffizi”. Le parole del direttore degli Uffizi.
Il secondo collegamento è con Alvise Renier, Radio Spazio 103, Udine.
La regione FVG ha creato un software di valutazione degli impatti degli eventi culturali in Friuli Venezia Giulia. Una prima sperimentazione era stata fatta per l’edizione 2019 di Pordenonelegge, il più importante festival letterario in regione, da cui sono emersi dati interessanti: per ogni euro di investimento pubblico il ritorno nella casse della Regione oscilla, in una stima prudenziale, tra i 3 e i 9 euro. Le parole dell’assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli. Intanto, il Museo Archeologico di Aquileia ha da poco inaugurato una nuova sezione del percorso espositivo, intitolata “Lusso e ricchezza”. L’obiettivo è raccontare i contatti commerciali che la città romana intratteneva con tutto il Mediterraneo e anche con il Nord Europa, e mostrare l’altissima qualità dell’artigianato aquileiese. Nelle nuove sale i visitatori potranno ammirare il tesoro del museo: una ricca collezione d’ambra, monete e gioielli. In totale il Museo vanta una collezione di 6000 gemme preziose, di cui 800 saranno esposte e osservabili da vicino grazie ad un’apposita applicazione. Le parole della direttrice, Marta Novello.
Il terzo collegamento è con Angelica Sicilia, Radio Diaconia InBlu, Fasano.
Arte liberty e teatro, restaurato il “Kursaal Santa Lucia” di Bari. Riapre il Teatro chiuso da un decennio, dopo 20 mesi di lavori. Dopo un accurato restauro, viene restituito alla città di Bari il teatro Kursaal Santalucia, esempio del Liberty italiano, chiuso da un decennio. Il restauro conservativo, eseguito dalla Cobar Spa di Altamura in collaborazione con la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio di Bari, è stato finanziato dalla Regione Puglia con 6,9 milioni di euro. Le parole dell’assessore regionale alla cultura massimo Bray. Progettata nel 1927 dall’ingegnere Santalucia, la struttura diventerà, con l’avvio della stagione artistica 2021-2022, la “casa delle arti e dei suoni” e insieme con gli altri contenitori culturali restituiti alla città negli ultimi anni, i teatri Petruzzelli, Margherita e Piccinni, completa il cosiddetto “miglio dei teatri” di Bari, un unicum a livello nazionale e internazionale. Le parole di Antonio Decaro, sindaco di Bari

Download