Il territorio parla
Umbria, elezioni: 11 comuni al voto; Palermo: ai Rotoli ancora mille salme in attesa; Brescia: la protesta contro il maxidepuratore del Garda

20 settembre

Il primo collegamento de Il territorio parla, condotto da Federica Margaritora dal lunedì al venerdì alle 16.35, è con Fabio Luccioli, Radio Gente Umbra. Sono 11 le amministrazioni comunali dell’Umbria prossime al rinnovo nell’appuntamento elettorale del 3 e 4 ottobre. Cinque nella provincia di Perugia e sei in quella di Terni. Si tratta, nello specifico, di Assisi, Bettona, Bevagna, Città di Castello e Nocera Umbra nel Perugino e di Amelia, Avigliano Umbro, Castel Giorgio, Montecastrilli, Otricoli e Parrano nel Ternano. Nella Valle Umbra Sud, ad andare al voto saranno i comuni di Bevagna e Nocera Umbra. L’analisi Roberto Segatori, professore universitario emerito, sociologo e politologo.

Il secondo collegamento è con Luigi Perollo, direttore di Radio Spazio Noi, Palermo. Non c’è pace per le mille salme ancora in attesa di sepoltura all’interno del Cimitero comunale dei Rotoli di Palermo. Dopo un’estate drammatica (diverse bare sono esplose per il caldo, branchi di cinghiali hanno devastato alcune aree del cimitero, rimpalli di competenze e polemiche politiche), iniziano i trasferimenti in altri cimiteri della città ma la soluzione al problema è ancora lontana. Le parole del sindaco, Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo

Il terzo collegamento è con Stefania Brunelli, radio ECZ Brescia. La protesta contro il maxi depuratore del Garda. Dallo scorso 9 agosto sotto la Prefettura di Brescia è stato allestito un presidio permanente di associazioni ambientaliste e attivisti . Obiettivo: fermare il megaprogetto che prevede la realizzazione di due depuratori (per un costo stimato di oltre 200 milioni di euro pubblici) finalizzati a risolvere l’annosa questione della depurazione del lago di Garda. Le dichiarazioni di Alessandro Scattolo, rappresentante del Gruppo di coordinamento del “Presidio 9 agosto”.

Download