Chiesa e Comunità
APRI: accogliere, proteggere, promuovere, integrare. Il cammino di Caritas con le persone migranti

25 settembre 2021

Saranno domani in Piazza San Pietro per la preghiera dell’Angelus presieduta dal Papa le persone che in tante diocesi di tutta Italia vivono l’esperienza del progetto APRI, acronimo che raccoglie i quattro verbi consegnati da Francesco per costruire una comunità inclusiva anche delle persone migranti e rifugiate: accogliere, proteggere, promuovere, integrare. Sono 350 in arrivo da diverse regioni del Paese per dire con la loro presenza la bellezza di un percorso cui è dedicata la prima pagina di Chiesa e comunità di sabato 25 settembre. Alessandra Giacomucci in studio ne ha parlato con Lucia Forlino che nell’ufficio politiche migratorie e protezione internazionale di Caritas italiana segue anche questo progetto, e con Sonia Curti di Lodi, una delle persone che con la sua famiglia ha accettato di fare compagnia nell’integrazione e nel cammino verso l’autonomia a una famiglia arrivata dalla Nigeria.
L’approfondimento dedicato all’avvicinamento alle Settimane sociali di Taranto è stato dedicato al seminario delle Chiese del nord. A parlarne suor Francesca Fiorese, che nella diocesi di Padova segue la pastorale sociale e del lavoro, e Matteo Mascia, coordinatore del progetto etica e politiche ambientali della Fondazione Lanza.

Download