Buona la prima
Covid, Draghi: in Italia la campagna procede più spedita della media Ue

20 ottobre 2021

A oggi l’86% sopra i 12 anni almeno una dose e l’81% è completamente vaccinata”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi nelle comunicazioni al Parlamento in vista del Consiglio europeo del 20-21 ottobre. Non così in altri Paesi, dove invece la situazione è allarmante. In Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 1.028 decessi provocati dal Covid -19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia. Stando ai dati ufficiali, nel corso delle ultime 24 ore nel Paese sono stati accertati 34.073 nuovi casi. E adesso anche in Gran Bretagna cominciano a preoccuparsi. Dopo che i nuovi casi di Covid sono stati oltre 40mila al giorno per più di una settimana e dopo che la cifra dei morti — oltre 200 — ha raggiunto i livelli dei primi di marzo, affiorano vistose crepe nella noncuranza con cui il governo, e l’opinione pubblica, hanno derubricato la pandemia. Intervista a Roberto Cauda, direttore di Malattie Infettive, Policlinico Gemelli, Roma. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina del Sole 24 Ore, con Jean Marie del Bo, vicedirettore, e la prima pagina dell’Unione Sarda, con Fabio Manca, caporedattore.

Download