Chiesa e Comunità
Dentro la guerra per costruire speranza

28 marzo 2022

Continua il conflitto in Ucraina, tra i combattimenti che provocano morti e distruzione e la difficoltà del negoziato a farsi strada. E ieri alla preghiera dell’Angelus il Papa è tornato a chiedere pace, ha fatto sentire ancora la sua voce pregando per i responsabili delle nazioni perché trovino finalmente la via della pace. Le sue parole aprono la puntata di Chiesa e comunità di lunedì 28 marzo. Alessandra Giacomucci in studio ha raggiunto nel Paese ferito dalla guerra Mira Milavec, di Caritas Spes Ucraina, che racconta l’impegno di solidarietà e vicinanza alle persone in fuga dalla guerra e l’importanza della preghiera per mantenere aperto il cuore anche di fronte al torto subìto.
Si apre intanto la possibilità di un cammino verso la pace per il Tigray, la regione etiope dove da 17 mesi si combatte una guerra sanguinosa che ha causato milioni di sfollati e centinaia di migliaia di vittime per la violenza e per la fame. Una situazione gravissima di cui parla don Mussie Zerai, sacerdote di origine eritrea, da sempre impegnato per il contrasto del traffico di persone e per soccorrere le persone che si mettono in mare per cercare vita e approdo in Europa.

Download