Chiesa e Comunità
Il Papa a Bartolomeo: insieme per l’unità e la pace

Condividi:

30 novembre 2022

Il Papa, al termine dell’udienza del mercoledì, ha ricordato la festa di Sant’Andrea con un saluto al Patriarca Bartolomeo, auspicando il cammino di unità delle chiese e la pace in particolare, ha detto, per il popolo ucraino. Le sue parole hanno aperto la puntata di Chiesa e comunità di mercoledì 30 novembre. La catechesi del Papa, ripercorsa con diversi passaggi da Alessandra Giacomucci in studio, è stata dedicata ancora al discernimento e in particolare a come capire che cosa sia buono oggi per la nostra vita, concludendo con un invito all’esame di coscienza per vigilare sulla vita e conoscere ciascuno il proprio cuore alla luce dello Spirito.
Oggi a Bologna un convegno a cui prende parte anche il presidente della Cei e arcivescovo della città cardinale Matteo Zuppi ricorda i dieci anni della campagna Mettiamoci in gioco, contro il gioco d’azzardo. A parlare della diffusione di questa pratica legale ma di grave impatto sociale, di quanto la campagna ha ottenuto e di quello che ancora resta da fare, Cristina Perilli, psicoterapeuta che lavora proprio con le persone malate di gioco di azzardo, tra i promotori alla sua nascita di questo importante percorso.
Intanto a Roma sono raccolti per iniziativa della Fondazione Migrantes i nuovi direttori Migrantes regionali e diocesani e i loro collaboratori, i cappellani etnici che svolgono il loro servizio nelle diocesi italiane e i missionari per gli italiani all’estero per un corso che mette a tema le “Linee di pastorale migratoria”. A parlarne il direttore generale della Fondazione Migrantes, monsignor Pierpaolo Felicolo.