Papa Francesco: “Tutti i peccati nascono da un desiderio malvagio”. Focus sulla cooperante italiana rapita in Kenya e la crisi in Camerun

21 novembre 2018. “Tutti i peccati nascono da un desiderio malvagio, tutti” afferma papa Francesco nell’udienza generale in piazza San Pietro incentrando la catechesi sull’ultimo comandamento, “Non desiderare il coniuge altrui, non desiderare i beni altrui”. Nella puntata di Ecclesia di mercoledì 21 novembre 2018 alcuni passaggi audio della meditazione del pontefice, che ha anche rivolto un appello in occasione della Giornata pro Orantibus: “Non manchi a queste comunità l’affetto, la vicinanza, il sostegno anche materiale di tutta la Chiesa!”, sottolinea il Pontefice che in un videomessaggio ringrazia le sorelle e i fratelli contemplativi perché sono per il mondo “sostegno per i deboli, fari, fiaccole e sentinelle”. Tutta la seconda parte di Ecclesia è dedicata all’Africa, con il rapimento della cooperante italiana Silvia Costanza Romano in Kenya e la crisi del Camerun, dove avrebbe dovuto prendere il via la Conferenza generale degli anglofoni che è stata invece rinviata per problemi di sicurezza. Al microfono di Giorgia Bresciani l’analisi di Anna Pozzi, giornalista di Mondo e Missione, e la testimonianza di Ribes Riboldazzi sulla situazione di Fontem, cittadella del Movimento dei Focolari situata in una delle due regioni anglofone del Camerun, dove il conflitto ha bloccato tutte le attività ad eccezione dell’ospedale

 
Download