Buona la prima – Calabria, il voto: il M5S resta il primo partito ma la Lega cresce e il Pd si attesta al 18%. Sconfitto Lucano a Riace, a San Luca un sindaco dopo 6 anni.

28 maggio 2019

28 maggio 2019 – Il voto in Calabria, le regione con il maggior tasso di disoccupazione giovanile e che cresce più lentamente delle altre. Dalla sconfitta di Mimmo Lucano nella “sua” Riace alla vittoria di Bruno Bartolo a San Luca, passando per la conferma di diversi sindaci uscenti. Sono queste le principali caratteristiche delle elezioni amministrative del 2019. Per quanto riguarda le elezioni europee il M5S si conferma primo partito in Calabria, ma la Lega sale al 22%, mentre il PD è fermo al 18%. Alle amministrative, i riacesi hanno premiato il candidato sindaco di “Riace Rinasce”, Antonio Trifoli, simpatizzante della Lega che ha sconfitto Maurizio Cimino, di “Riacepuntozero”, e Maria Caterina Spanò, della lista “Il Cielo Sopra Riace”, nella quale era candidato come consigliere comunale lo stesso Lucano. Tra i risultati più attesi quello di San Luca, dove è prevalsa la lista di Bruno Bartolo che ha conquistato quasi il 90% dei consensi, contro la lista di Klaus Davi che non ha raggiunto il 10%. A San Luca, dove si tornava alle urne per le comunali dopo sei anni, l’affluenza è stata del 43,5%. Focus con Michele Albanese, Giornalista del Quotidiano del Sud. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi le notizie in primo piano di Askanews, con Caterina Parise, caporedattore, e la prima pagina de Il Mattino di Napoli, con Aldo Balestra, caporedattore centrale.

Download