Buona la prima – Siria, l’arrivo dei militari di Assad sancisce la fine dell’autonomia curda

15 ottobre 2019

L’intervento di Damasco è stato chiesto proprio dai curdi per tentare di bloccare l’avanzata turca nel Rojava, l’enclave curda nel nordest della Siria. Ankara infatti non si ferma e annuncia di aver ‘liberato’ mille chilometri quadrati in sei giorni di operazioni. quadrati” dalla presenza di terroristi. L’esercito siriano del presidente Bashar al-Assad invece prende il controllo della città di Manbij, nel Nord del Paese, come comunica il ministero della Difesa russo. Russia che sostiene il regime siriano e che fa sapere che non permetterà che ci sia uno scontro militare tra Turchia e Siria. I curdi a questo punto rischiano di trovarsi tra due fuochi, anche se sperano di scendere a patti con il presidente Al Assad, una volta bloccata la Turchia. Focus con Lorenzo Cremonesi inviato del Corriere della Sera nel nordest della Siria. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina de Il Sole 24 Ore con Roberto Iotti, caporedattore centrale, e la prima pagina de Il Mattino di Napoli, con Aldo Balestra, del desk centrale.

Download