Buona la prima – Messina, le mani dei clan sui fondi europei. Finanziamenti milionari per terreni “fantasma”: 94 arresti

15 Gennaio 2020

Blitz di Gdf e Ros. Coinvolti boss e insospettabili, anche un notaio: riuscivano a ottenere soldi per appezzamenti mai avuti. Ai domiciliari il sindaco di Tortorici, per concorso esterno in associazione mafiosa. 151 aziende sequestrate, i finanziamenti finivano anche su conti esteri, in Bulgaria e Lituania. Solo un proprietario ha trovato il coraggio di denunciare: “I boss si sono impossessati dei miei terreni con una telefonata, avevo paura”. Per anni, l’Unione europea ha pagato ai boss siciliani milioni di euro di contributi per lo sviluppo dell’agricoltura su terreni fantasma. Una truffa colossale quella scoperta nell’indagine della Dda di Messina coordinata dal procuratore Maurizio de Lucia. Tra il 2010 e il 2017, l’Ue ha versato più di 10 milioni di euro a 151 aziende agricole della provincia di Messina in mano ai boss di Tortorici. E alcuni di quei soldi sono finiti anche su conti esteri. Focus con Nuccio Anselmo, giornalista della Gazzetta del Sud, autore de La mafia dei pascoli. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina de la Repubblica, con Valentina Desalvo, caporedattore centrale, e la prima pagina de Il Messaggero, con Lorenzo De Cicco, del desk cronaca di Roma.

Download