Il Territorio parla
Toscana: spopolamento borghi; Varese: variante ‘scozzese’; Sicilia: trivellazioni

  17 febbraio 2021 – Il primo collegamento de Il territorio parla, condotto da Federica Margaritora, dal lunedì al venerdì alle 16.20, è con Giovanni Ciappelli, di Radio Toscana, per parlare di spopolamento. In settanta anni, dal 1951 a oggi, diversi comuni della Toscana hanno visto dimezzata la propria popolazione. Lo spiega l’Istat in una delle sue ultime rilevazioni. Si tratta in particolare di comuni di piccole dimensioni alla “periferia” della regione che scontano la lontananza dai centri principali e una progressiva riduzione dei servizi. Le parole di Pierandrea Vanni, sindaco di Sorano (Gr) e responsabile Borghi per Anci Toscana.

Il secondo collegamento è con Fabio Gandini, di Radio Missione Francescana, Varese, per parlare della situazione pandemica locale dopo l’annuncio di Guido Bertolaso, incaricato della gestione Covid in Lombardia: in due Comuni del Varesotto scoperta una variante della variante inglese, già ribattezzata “variante scozzese”. Sarebbe il secondo caso in Italia dopo Trieste. Le autorità, a oggi a quest’ora, non hanno ancora specificato quali siano questi due Comuni e cosa intendano fare. Quel che è certo, però, è che sempre nel tardo pomeriggio di ieri il governatore Fontana ha provveduto a mettere in zona rossa il Comune di Viggiù, al confine con la Svizzera, a causa “dell’insorgere di un sensibile cluster di contagio legato alle varianti” (non meglio precisate quali, però). Insomma, c’è confusione e preoccupazione.

Nella terza parte collegamento con Mimmo Tornambé, di Radio Torre Ribera, Agrigento, per parlare dei pericoli di evemtuali trivellazioni nel Canale di Sicilia. Nel giorno in cui il vulcano Etna si risveglia con una eruzione spettacolare visibile quasi in tutta la Sicilia, registriamo l’appello di Domenico Macaluso responsabile del WWF Area Mediterranea Sezione Mare, al fine di potere bloccare le circa 50 richieste da parte delle compagnie petrolifere di potere trivellare alla ricerca di idrocarburi nel Canale di Sicilia, alla luce della sospensione del provvedimento che le bloccava previsto nella bozza nel decreto mille proroghe. Le dichiarazioni di Macaluso sul reale pericolo che si possa trivellare anche in zone calde come Pantelleria, considerato un vulcano attivo e con una camera magmatica in espansione.

Download