Buona la prima
Incidenti sul lavoro, Amnil: serve nuovo testo unico. Aperta raccolta fondi per Luana D’Orazio

5 maggio 2021

La Procura di Busto Arsizio ha aperto un’indagine per omicidio colposo a carico di ignoti per la morte del 39enne operaio schiacciato da una fresa stamattina. Un operaio di 39 anni e’ morto per un infortunio sul lavoro in un’azienda metalmeccanica di Busto Arsizio (Varese). E stamattina Il Senato ha osservato un minuto di silenzio per ricordare Luana D’Orazio, l’operaia di 22 anni, madre di un bimbo di 5, morta tragicamente lunedì scorso per un incidente del macchinario su cui lavorava in un’azienda tessile di Montemurlo (Prato). La procura di Prato ha aperto un’inchiesta sulla morte di Luana D’Orazio e iscritto due persone nel registro degli indagati. Sabato l’autopsia e lunedì i funerali della giovane operaia. Per sollecitare maggior attenzione sulla sicurezza sul lavoro e sulla tutela delle vittime di infortuni l’Amnil ha incontrato il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando. E’ stato fatto il punto sulle questioni più critiche in materia di tutela delle vittime del lavoro e sulla prevenzione, a partire dall’urgenza di dare seguito ad una profonda e generale revisione del Testo Unico in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e malattie professionali. Focus con Debora Spagnuolo, vicepresidente Amnil. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina di Leggo con Davide Desario, direttore, e la prima pagina de l’Unione Sarda con Fabio Manca, caporedattore.

Download