Buona la prima
Decreto Sostegni bis, via libera dal Consiglio dei ministri. Cento milioni per le attività chiuse. Ristori per 15,4 miliardi

20 maggio 2021

Il provvedimento di 77 articoli vale 40 miliardi: licenziato dal governo. Ci sono stanziamenti per la continuità gestionale della nuova Alitalia. Crescono gli aiuti al turismo e alle attività sciistiche. Tra le novità del provvedimento un contributo di 100 milioni alle attività economiche chiuse per almeno quattro mesi nel 2021. Grazie a uno stanziamento di 600 milioni, i Comuni potranno ridurre l’aliquota della Tari (la tassa sui rifiuti). Viene anche prorogata fino al 31 luglio (dal 30 giugno) la riduzione dei costi delle bollette elettriche per le attività colpite dalla crisi. Freno all’attività di riscossione di tasse e imposte. Le attività dell’Agente della riscossione sono congelate fino al 30 giugno 2021. Sono prorogate al 31 dicembre le misure per la liquidità delle imprese. La durata massima dei finanziamenti con garanzia pubblica verrebbe estesa fino a 10 anni, dai sei precedenti. Il comparto turistico nel complesso incassa 3,34 miliardi di risorse che si aggiungono al miliardo e sette del primo decreto Sostegni. Arrivano altri 150 milioni per il Fondo a sostegno del settore del turismo e per rifinanziare il bonus alberghi. Il provvedimento prevede inoltre – “per il rilancio della attrattività turistica delle città d’arte” – un ulteriore Fondo, istituito al ministero del Turismo, con una dotazione di 50 milioni per il 2021. Focus con Dino Pesole, editorialista Sole 24 Ore. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina de la Repubblica, con Gabriele Isman, del desk centrale, e la prima pagina de Il centro, con Domenico Ranieri, del desk centrale.

 
Download