Buona la prima
Lazio prima regione dove parità salariale tra uomo e donna è legge: basta discriminazioni sul lavoro

21 maggio 2021

La Regione Lazio ha stanziato 7,6 milioni di euro per eliminare definitivamente le differenze retributive tra uomo e donna. Un passo in avanti per combattere le discriminazioni nel mondo del lavoro e che serve a tutelare le donne che, a livello lavorativo, più di tutti hanno subito le conseguenze negative della pandemia da coronavirus. La legge vincola al rispetto della parità retributiva tra i sessi e al contrasto dei differenziali di genere, entrando nel merito della permanenza, del reinserimento e dell’affermazione delle donne nel mercato del lavoro, ma anche dell’equa distribuzione delle responsabilità di cura familiare e della diffusione di una cultura organizzativa non discriminatoria nelle imprese. Sono molte le novità che la legge introduce, andando a sostenere molteplici misure come l’istituzione della Giornata regionale contro le discriminazioni di genere sul lavoro, l’occupazione femminile stabile e di qualità, il reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittime di violenza o con disabilità. E ancora, l’erogazione di buoni per l’acquisto dei servizi di baby-sitting e caregiver, e altre azioni positive in tema di condivisione delle responsabilità di cura e della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Focus con Eleonora Mattia, presidente della IX Commissione lavoro e pari opportunità in Consiglio Regionale del Lazio e prima firmataria della legge. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina del Corriere della Sera, con Andrea Balzanetti, caporedattore centrale, e la prima pagina de l’Unione Sarda, con Fabio Manca, caporedattore.

Download