Il territorio parla
Sardegna, lavoro: riparte Sider Alloys; Brindisi sigla intesa con Federazione Scherma; Fa tappa a Senigallia progetto ResQ

6 ottobre 2021

Il primo collegamento de Il territorio parla, condotto da Federica Margaritora dal lunedì al venerdì alle 16.35, è con Radio Kalaritana, Roberto Comparetti.

Lavoro, vertenza Sider Alloys, riapertura imminente. Ripresa produttiva prevista a marzo-aprile 2022. La strada per la ripartenza dello stabilimento Sider Alloys di Portovesme, nel Sulcis, è ormai tracciata ed è tutta in discesa. Dopo l’acquisizione del via libera della Regione sulla Valutazione di impatto ambientale e l’Autorizzazione integrata ambientale che la Provincia sta materialmente scrivendo in queste ore e che sarà presentata formalmente nei prossimi giorni la Conferenza dei servizi per il progetto di riavvio è praticamente chiusa. Le parole di Rino Barca Cisl Metalmeccanici Sulcis.
Il secondo collegamento è con Radio Frate Sole Brindisi, Carlo Amatori. Brindisi ‘sposa’ la scherma

È stato sottoscritto nei giorni scorsi il Protocollo d’intesa tra il Città di Brindisi, l’Istituto Comprensivo “Commenda” e la Federazione Italiana Scherma, che sancisce l’ingresso di Brindisi tra le City Partner FIS. La firma del protocollo, unico nel suo genere perché vede per la prima volta il coinvolgimento di un istituto scolastico, ha come finalità la realizzazione di strategie finalizzate ad interventi di promozione del territorio e l’organizzazione di eventi federali e manifestazioni internazionali di alto livello: la promozione della disciplina schermistica all’interno delle scuole rappresenta un’inedita ed importante svolta per la scherma brindisina che da oltre 60 anni è presente sul territorio. Le dichiarazioni di Oreste Pinto, assessore allo sport del Comune di Brindisi e le parole del Presidente Nazionale della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi.

Il terzo collegamento è con Radio Duomo, Senigallia, Laura Mandolini. Fa tappa a Senigallia il progetto ResQ

ResQ People Saving People è il progetto nato da un piccolo gruppo di amici e professionisti di varia natura che, stanchi di vedere morire migliaia di migranti nel tentativo disperato di attraversare il Mediterraneo, cercando per sé e per i propri figli un domani migliore, hanno deciso di rompere il muro dell’indifferenza e provare a mettersi in gioco, con un unico obiettivo: restare umani. La nave di Resq partirà idealmente venerdì prossimo anche da Senigallia. Il varo, alle 19.15, lo darà il film “Styx” – del tedesco Wolfang Fisher. Parla di una dottoressa e del suo incontro con una barca di profughi alla deriva, il racconto di una donna che si pone delle domande legittime che chiedono risposte di umanità certe e condivise. Il tempo di una breve pausa e il viaggio prosegue con Cecilia Strada, responsabile della comunicazione di “Resq – people saving people”, Alessandro Sergi, medico senigalliese che opera nella stessa organizzazione e Paola Mancini, delle Brigate volontarie per l’emergenza Marche. Le parole di Cecilia Strada.

Download