Migranti – Decreto, non c’è accordo. La regolarizzazione è necessaria e servono permessi da un anno. Le proposte del Grei-250. Focus con Ugo Melchionda, Ocse

La regolarizzazione non è un’opzione, ma una necessità che non può, tuttavia, essere effettuata sulla base di un permesso avente durata di pochi mesi, in quanto fra tre mesi ci troveremmo di fronte alle stesse problematiche. Questo sostiene il Gruppo di lavoro su regolarizzazione e inclusione, formato da  250 persone, rappresentanti dei migrante in Italia, ricercatori, giornalisti, imprenditori, esperti del diritto del lavoro e dell’immigrazione,  Esponenti del Terzo Settore, dell’Università, del mondo cooperativo.  Ne fanno parte, tra gli altri, Ugo Melchionda, Gianfranco Schiavone (Asgi), Filippo Miraglia (Arci), Cir, Grazia Naletto (Lunaria), Silvia Stilli (Associazione Ong Italiane), Elisabetta Melandri del Cies, Pax Christi, Idos. Il Gruppo propone un permesso di soggiorno di un anno per ricerca occupazione, rinnovabile e convertibile alle condizioni di legge, oppure un permesso di soggiorno per lavoro. Focus con Ugo Melchionda, Corrispondente italiano dell’OCSE per l’International Migration Outlook e segretario gen. Religioni per la Pace – Europa. È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina di Leggo, con Davide Desario, direttore, e la prima pagina de La Sicilia, con  Antonello Piraneo, direttore.

 
Download