Buona la prima – Calabria: Il dopo voto nella regione penalizzata dalla presenza della ‘ndrangheta. L’operazione ‘Malapianta’: gli imprenditori denunciano, 35 fermi

29 maggio 2019

29 maggio 2019 – Calabria: Il dopo voto nella regione penalizzata dalla presenza della ‘ndrangheta. E’ di oggi l’operazione ‘Malapianta’ della procura di Catanzaro, in cui le denunce di alcuni imprenditori del settore turistico, sottoposti ad estorsione, sono state decisive per far scattare l’operazione che ha disarticolato grosse cosche del Crotonese. Con reati pesanti: dall’estorsione al traffico di droga.  35 i provvedimenti di fermo. Intanto, in attesa dei pareri della commissione Bilancio,  è slittato l’esame alla Camera del decreto Calabria che contiene misure emergenziali per il servizio sanitario della regione, attualmente commissariato. L’esame è stato rinviato alla fine dei provvedimenti in calendario. Tra i comuni dove si è votato domenica scorsa anche Gioia Tauro, dove andranno al ballottaggio l’ex sindaco Aldo Alessio e Raffaele D’Agostino e dove, otto giorni fa, al porto è stato rinnovato il protocollo di legalità tra Prefettura di Reggio Calabria e l’Autorità portuale. Focus con Michele Albanese, giornalista del Quotidiano del Sud.  È il tema della puntata di Buona la prima, condotto da Federica Margaritora, in onda dal lunedì al venerdì alle 18.13. Il programma, che approfondisce le notizie del giorno, apre con i desk dei principali quotidiani nazionali e locali: oggi la prima pagina de la Repubblica, con Valentina Desalvo, caporedattore centrale, e la prima pagina del Messaggero, con Michele Galvani, del desk cronaca di Roma.

Download